Archivio Tag | "cambiamenti climatici"

Ambiente e ecologia, News

Riscaldamento globale: le acque sommergono l’isolotto New Moore e lo fanno sparire

Scritto il 26 marzo 2010 da lorenzo@mypage.it

Il riscaldamento globale – in inglese global warning - crea dei cambiamenti climatici, degli stravolgimenti nel clima e nell’ambiente: tra questi c’è l’innalzamento delle acque del mare. Nell’Oceano Indiano il livello delle acque si è alzato tanto che l’isolotto di New Moore è scomparso, sommerso dalle acque.

Questa piccola isola, chiamata anche Talpatti del sud, faceva parte dell’arcipelago di Sunderbans, arcipelago con una estensione di soli 3,5 chilometri, situato nella baia del Bengala che si trova tra la penisola indiana e l’Indocina, nell’Oceano Indiano.

Questa vicenda ha anche risolto una contesa territoriale che dura da 30 anni: da tanti anni infatti India e Bangladesh si stanno contendendo l’isolotto di New Moore, senza riuscire a mettersi d’accordo, ma i cambiamenti climatici vanno al di là dei confini nazionali .

Questa piccola isola non è la prima a scomparire sotto l’acqua, già una isola vicina era scomparsa nel 1996 e i suoi abitanti si erano spostati sulla terraferma.

Secondo gli esperti i cambiamenti climatici metterebbero a rischio altri isolotti delle Surderbans, che rischiano di scomparire completamente dalla faccia della terra.

Tags: , , , , , , , , , , , , , ,

Scrivi un commento

Ambiente e ecologia, News, Primo piano

La Giornata Mondiale dell’Acqua 2010 – come limitare gli sprechi di acqua

Scritto il 22 marzo 2010 da lorenzo@mypage.it

Il 22 marzo si celebra la Giornata Mondiale dell’Acqua (in inglese: World Water Day) ed in questa giornata ci sono degli eventi per ricordare che l’acqua è una risorsa scarsa e preziosa, e che ci sono molte persone nel mondo che devono vivere con pochissima acqua.

Secondo i dati addirittura 1 miliardo di persone non ha accesso all’acqua, e 2 miliardi e mezzo di persone non può usufruire di servizi igienico-sanitari basilari; queste situazioni problematiche portano ogni anno alla morte di quasi 2 milioni di bambini per malattie legate alla carenza d’acqua potabile.
Il segretario generale dell’Onu ha detto che “muoiono più persone per via dell’acqua poco sicura che non a causa delle guerre“.

A complicare le cose ci sono i cambiamenti climatici che fanno aumentare la siccità e l’inquinamento che sporca l’acqua.

Ma cosa possiamo fare, anche nel nostro piccolo, per limitare lo spreco di acqua?

Ecco alcune semplici indicazioni date dall’Unione Europea per limitare lo spreco di acqua:

DOCCIA: meglio fare la doccia che il bagno e ridurre il tempo in cui si sta sotto l’acqua corrente;
RUBINETTI: non lasciarli aperti mentre ci si lava i denti o si lavano i piatti e installare il miscelatore o il frangigetto;
ACQUA PIOVANA: raccoglierla, per il giardinaggio e per lavare l’automobile, può tagliare i consumi domestici della metà;
TUBI: controllare tubi e rubinetti per evitare perdite;
BOLLITORE: riempirlo solo dell’acqua necessaria;
LAVATRICE E LAVASTOVIGLIE: preferire i cicli economici e fare lavatrici o lavastoviglie a pieno carico;
GIARDINO: in una regione secca, meglio scegliere piante che si adattano al clima e che necessitano di meno acqua o solo dell’acqua piovana.

Tags: , , , , , , , , , , ,

Commenti (1)

Ambiente e ecologia, News, Primo piano

Le farfalle sono a rischio di estinzione

Scritto il 17 marzo 2010 da lorenzo@mypage.it

Secondo una ricerca realizzata per conto della Commissione europea i cambiamenti climatici e l’inquinamento stanno modificano le condizioni di vita e gli ambienti tanto da decimare le popolazioni di farfalle, libellule e scarabei in Europa.

Questo studio è stato svolto dalla IUCN, l’Unione Mondiale per la Conservazione della Natura, che è responsabile anche della pubblicazione di una Lista rossa in cui c’è l’elenco delle specie di vegetali e animali che nel pianeta sono minacciate. In particolare secondo questa ricerca sono a rischio di estinzione il 9% delle farfalle, l’11% degli scarabei e il 14% delle libellule.

Quest’anno è anche l’anno mondiale della Biodiversità, e il commissario per l’ambiente dell’Unione Europea – a seguito di questo allarme – ha fatto notare quanto sia importante preservare il futuro della natura, che poi è il nostro futuro, dove anche le specie piccole sono importanti: per esempio le farfalle svolgono il ruolo fondamentale di impollinatori negli ecosistemi in cui vivono.

I problemi di sopravvivenza di queste piccole specie si sono moltiplicati a seguito dello sfruttamento intensivo delle foreste, che stanno sempre più diminuendo, e a seguito dei cambiamenti climatici che stanno portando a estati sempre più calde e secche e quindi all’inaridimento di molte zone umide dove vivono le libellule.

Foto | Flickr

Tags: , , , , , , , , , , , , ,

Scrivi un commento

Ambiente e ecologia, News, Politica

Vertice Onu sul Clima: il deludente accordo a metà, il Copenhagen Accord

Scritto il 19 dicembre 2009 da lorenzo@mypage.it

Vertice Onu sul Clima tavoli di discussione

Si è chiusa la Conferenza Onu di Copenaghen sul cambiamento climatico con un accordo (chiamato “Copenhagen Accord”) fra gli USA, la Cina, l’India, il Sudafrica ed il Brasile (l’Europa è stata tenuta fuori).

I tavoli di discussione, che negli ultimi giorni sembrava dovessero fallire del tutto, solo alla fine hanno trovato un accordo minimo che fosse un piccolo passo avanti anche se non soddisfacente per molti.
Infatti molti tra i Paesi presenti hanno deciso di appoggiare comunque il Copenhagen Accord perché “Un cattivo accordo è meglio di nessun accordo” – come ha detto il presidente della Commissione, il portoghese Josè Manuel Barroso -, mentre totalmente insoddisfatti si dichiarano gli ambientalisti e le persone che stanno manifestando a Copenhagen.

Questo accordo prevede la misura di contenere entro i 2 gradi centigradi l’aumento della temperatura media sul pianeta Terra e un impegno finanziario verso i paesi poveri,  quindi dei contributi economici per incrementare le tecnologie verdi dei paesi in via di sviluppo.

CONTINUA A LEGGERE

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Scrivi un commento

Ambiente e ecologia, News, Politica

Ambiente: il vertice di Copenaghen a poco più di due giorni dalla chiusura

Scritto il 16 dicembre 2009 da lorenzo@mypage.it

logo conferenza sul clima di Copenhagen

La Conferenza ONU sul Clima che si sta svolgendo a Copenaghen  sta per volgere al termine – chiuderà i battenti dopodomani, il 18 dicembre –, e la possibilità di prendere delle decisioni che si traducano in accordi vincolanti (per ridurre l’inquinamento e l’emissione di gas nocivi che fa aumentare il surriscaldamento del pianeta) pare ancora in alto mare.

I temi forti di cui si dibatte in questi giorni sono: la possibilità di salvare le ultime foreste dando incentivi economici ai Paesi che ripiantano gli alberi ed anche a quelli che li preservano (tema che prima era stato trascurato), gli aiuti economici da dare ai paesi in via di sviluppo per favorire l’adozione di misure per diminuire i gas inquinanti e le energie rinnovabili.

Le opinioni dei rappresentanti dei Paesi intervenuti restano diverse su praticamente tutti i temi e le discussioni sono accese.
CONTINUA A LEGGERE

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Scrivi un commento

Ambiente e ecologia, News, Politica

Conferenza ONU sul Clima: al terzo giorno del vertice a che punto siamo?

Scritto il 10 dicembre 2009 da lorenzo@mypage.it

Conferenza ONU sul clima Greenpeace Colosseo di Roma

A differenza di quanto era stato dichiarato qualche settimana fa la Cina alla Conferenza ONU sul Clima che si tiene a Copenaghen (è iniziata lunedì 7 dicembre, tre giorni fa) si è pronunciata a favore di una riduzione delle emissioni di gas inquinanti del 40% entro il 2020 rispetto al livello di gas che c’è stato nel 1990.

L’anno 1990 è stato preso come punto di riferimento in questo vertice e le percentuali che si contrattano si riferiscono quindi a quanto devono ridursi i gas emessi rispetto a quelli che sono stati misurati in quella annata.

Questa notizia fa ben sperare, tenendo conto del fatto che la Cina assieme agli Stati Uniti emettono il 40% dei gas serra che inquinano l’atmosfera di tutto il pianeta.
CONTINUA A LEGGERE

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Scrivi un commento

Ambiente e ecologia, News

Il governo del Nepal si è riunito sull’Everest per richiamare l’attenzione sul problema dei mutamenti climatici

Scritto il 06 dicembre 2009 da lorenzo@mypage.it

nepal governo everest

Dopo il consiglio dei ministri della Repubblica delle Maldive che si è tenuto sott’acqua per sensibilizzare tutti sui problemi provocati dall’inquinamento che causa il surriscaldamento climatico, il governo del Nepal si è ritrovato per lo stesso motivo sulle pendici del montagna più alta della Terra, l’Everest.

Il Nepal è uno stato dell’Asia meridionale (la capitale è Kathmandu) e il surriscaldamento climatico minaccia questa regione tendendo a far sciogliere i ghiacciai e tutta la catena montuosa dell’Himalaya, dove si trova l’Everest, potrebbe avere dei seri danni.

Infatti l’aumento della temperatura terrestre porta i ghiacciai di tutta questa regione a sciogliersi rapidamente e questo potrebbe causare secondo gli esperti disastrose alluvioni (tsunami).

CONTINUA A LEGGERE

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Scrivi un commento

Ambiente e ecologia, News, Politica

La bozza per la Conferenza ONU sul clima che si terrà a Copenaghen

Scritto il 30 novembre 2009 da lorenzo@mypage.it

pale eoliche energia eolica

A Copenaghen, in Danimarca, dal 7 al 18 dicembre si terrà la Conferenza ONU sul clima.
Ora si conosce la bozza che sarà la base di lavoro, il testo preparato dal governo danese che è la base di partenza per le discussioni che devono portare ad un accordo politico  nella conferenza.

Questa bozza in particolare prevede che, entro l’anno 2050, le emissioni dei gas inquinanti e dannosi per l’atmosfera debbano essere dimezzati, cioè diminuire del 50% rispetto al livello che è stato registrato nel 1990.

La maggior parte dei tagli alle emissioni devono essere, in base a questo testo, a carico dei paesi industrializzati – i paesi più ricchi.

CONTINUA A LEGGERE

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Scrivi un commento

Ambiente e ecologia, News, Politica

Surriscaldamento climatico: non ci sarà un accordo alla conferenza sul clima di Copenaghen per limitare i gas inquinanti

Scritto il 15 novembre 2009 da lorenzo@mypage.it

area asia pacifica

Tra i paesi che si trovano nell’area asiatico-pacifica (stati che sono riuniti in una organizzazione che si chiama APEC) si è tenuto in questi giorni un incontro a Singapore dove si è chiarito che all’atteso vertice ONU sul clima di Copenaghen non ci sarà nessun accordo sui tagli alle emissioni di gas inquinanti.

Singapore è un piccolo stato-isola che si trova nel sud-est dell’Asia e qui si è tenuta la riunione dei paesi dell’Apec, cioè l’Asia-Pacific Economic Cooperation, un organismo che promuove la cooperazione economica dei paesi di questa area asiatico-pacifica e che raccoglie 21 stati in tutto. L’Asia Pacifica è quell’insieme delle nazioni asiatiche ed oceaniche con le coste bagnate dall’Oceano Pacifico.

Ora, a tre settimane di distanza dall’importante vertice sui mutamenti climatici che si terra a Copenaghen, uno di temi affrontati dall’Apec è stato proprio quello del clima e della possibilità di prendere un accordo per limitare l’inquinamento prodotto.

CONTINUA A LEGGERE

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Scrivi un commento

Ambiente e ecologia, News, Politica

Vertice Onu sul clima

Scritto il 23 settembre 2009 da lorenzo@mypage.it

Vertice Onu sul Clima
Al Palazzo di Vetro dell’ONU è in corso una conferenza sul problema del clima.

Il Palazzo di Vetro si trova a New York negli Stati Uniti ed è la sede centrale della Organizzazione delle Nazioni Unite, una organizzazione a cui partecipano molti Stati e si batte per lo sviluppo e contro le minacce alla pace internazionale.
Qui si stanno incontrando oggi, per la 64ma Assemblea Generale dell’Onu, molti Capi di Stato.

In particolare Ban Ki-moon ( che è il Segretario Generale dell’ONU) e anche il presidente degli Stati Uniti d’America Barack Obama hanno spinto affinché si crei un nuovo accordo tra gli stati per salvaguardare l’ambiente mondiale. Questo trattato deve sostitutive gli accordi presi nella città giapponese di Kyoto, cioè il Protocollo di Kyōto, che è un precedente trattato internazionale che metteva delle regole sempre per il rispetto dell’ambiente e contro il problema del riscaldamento globale.

Il segretario Ban Ki-moon ha ricordato che se non si prendono in breve tempo nuove decisioni per limitare il surriscaldamento del pianeta (che provoca lo scioglimento dei ghiacciai e lo sconvolgimento del clima modiale) si può andare incontro a molti problemi per la terra e per l’uomo.

Le promesse di cambiare da parte delle grandi potenze, come USA e Cina, ci sono.

Clicca su Continua e guarda il video con Obama

CONTINUA A LEGGERE

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Scrivi un commento

CERCA

SITI CONSIGLIATI

Se vuoi comunicare con Bambini-news.it scrivi a: blog@bambini-news.it | Seguici anche su Twitter: @bambini_news

Bambini-news.it è una iniziativa di www.mypage.it | Powered by WordPress | © 2012 intermediammh srl - P.I. 07468490631