Archivio | luglio, 2010

News, Primo piano

Emergency riapre l’ospedale in Afghanistan

Scritto il 30 luglio 2010 da lorenzo@mypage.it

Emergency ha annunciato ieri la riapertura dell’ospedale che si trova nella città afgana di Lashkar-Gah; l’ospedale era stato chiuso il 10 aprile.

Emergency è una organizzazione fondata da Gino Strada che si reca in zone dove ci sono conflitti per dare cure ai feriti di guerra, costruire e gestire ospedali, per questo è presente anche in Afghanistan.

Nel paese afgano nel 2001 c’è stata l’invasione militare voluta dagli Stati Uniti, quindi la guerra e la cacciata del governo per instaurare un nuovo governo. Ora la situazione è ancora molto instabile, ci sono attacchi e attentati da parte dei ribelli che vogliono cambiare il governo, c’è ancora una situazione di guerra.

L’ospedale di Lashkar-Gah era chiuso perché tre operatori italiani di Emergency che lavoravano nell’ospedale sono stati arrestati con l’accusa di collaborare con dei terroristi che preparavano un attentato. Pochi giorni dopo i tre accusati sono stati rilasciati.

Da quando l’ospedale era stato chiuso la popolazione locale aveva perso l’unico luogo dove venivano fornite cure gratuite e di qualità agli ammalati, e molti speravano nella riapertura dell’ospedale.

All’apertura dell’ospedale il fondatore di Emergency Gino Strada ha espresso la sua contentezza dicendo «Oggi è una bella giornata». Facciamo i nostri migliori auguri a Emergency.

Ecco un video in cui dei cooperatori di Emergency parlano della riapertura dell’ospedale:

Le foto di questo post sono tratte dal sito di Emergency:  www.emergency.it

Tags: , , , , , , ,

Scrivi un commento

News, Spettacolo

Spagna: in Catalogna viene chiusa la corrida

Scritto il 29 luglio 2010 da lorenzo@mypage.it

La Catalogna, che è una regione autonoma della Spagna, ha proibito la corrida, cioè lo spettacolo antichissimo che si svolge nelle arene (che sono come degli stadi) in cui un torero infilza con delle lance, fino ad ammazzare, un toro.

La Catalogna è la seconda regione della Spagna a vietare le corride, prima lo avevano fatto le Isole Canarie, che sono un arcipelago di isole che appartiene alla Spagna.

La corrida, uno spettacolo ormai da molti ritenuto crudele, dura circa un’ora e mezza e vengono uccisi sei tori con la partecipazione di tre toreri. Al toro morto vengono staccate alcune parti del corpo, come la coda e le orecchie, che vengono dati al torero come trofei di vittoria. Allo spettacolo partecipa anche un cavallo, che subisce delle incornate dal toro, delle ferite terribili che lo portano spesso alla morte.

I numeri dicono che ogni anno sono uccisi nelle corride 30mila tori, mentre nell’ultimo secolo sono morti 40 toreri negli spettacoli. Nessun toro esce mai vincitore, o comunque vivo, dallo spettacolo.

Gli spettacoli della corrida continuano ad essere praticati in gran parte della Spagna, nel Portogallo e in alcuni Paesi dell’America (Messico, Perù, Venezuela ed altri).

L’immagine sopra riproduce un quadro del pittore francese Édouard Manet, il dipinto si chiama “Corrida” e ritrae proprio uno spettacolo con i tori.

Tags: , , , , , , , , , ,

Commenti (1)

News

Laura Dekker: il tribunale dice sì, a 14 anni può fare il giro del mondo in barca a vela

Scritto il 28 luglio 2010 da lorenzo@mypage.it

Il tribunale olandese ha stabilito che Laura Dekker, la ragazza di 14 anni che vuole fare il giro del mondo in barca a vela ma gli era stato impedito (per questo motivo lei era scappata di casa, nel dicembre scorso), potrà provare a inseguire il record della più giovane ragazza a fare il giro del globo terreste in barca a vela in solitario, spodestando la 16enne Jessica Watson che ha concluso il suo giro del mondo nel maggio scorso.

Laura, che è una velista esperta (ha anche trascorso su una barca i primi 4 anni della sua vita e possiede una barca da quando aveva 6 anni – non ci si può mica mettere a navigare in barca a vela da soli da un giorno all’altro!), ha l’appoggio dei genitori.

Laura ha annunciato di voler tirare su l’ancora, salpare entro due settimane, come ha detto sul suo blog; la circumnavigazione dovrebbe durare circa due anni ed essere composta da 26 tappe.

La giovane skipper (lo skipper è chi ha il comando di una imbarcazione) ha già fatto la traversata in mare dall’Olanda all’Inghilterra, e ora avrà la possibilità di entrare nel Guinnes dei primati, o comunque di vivere l’avventura che lei desidera.

Tags: , , , , , , , ,

Scrivi un commento

Ambiente e ecologia, News, Primo piano

Plastiki: dagli Stati Uniti all’Australia con una barca fatta di bottiglie di plastica

Scritto il 27 luglio 2010 da lorenzo@mypage.it

Plastiki è un catamarano di plastica, una barca costruita con plastica riciclata e adesivo ecologico, ben 12.500 bottiglie e molte buste di plastica.
Plastiki è partita il 20 marzo dalla California, negli Usa, ed è arrivata in Australia dopo 130 giorni di navigazione in mare; molti pensavano che non ce l’avrebbe fatta.

L’esperimento è stato fatto per dare un messaggio sul problema dell’inquinamento, per dimostrare che si può fare di più per ridurre l’inquinamento, riciclando di più.
Inoltre l’avventura del Plastiki ha voluto portare una testimonianza anche sull’inquinamento dell’oceano Pacifico, oceano che l’imbarcazione ha attraversato, dove a causa della plastica e dei rifiuti che vengono buttati in mare ogni anno moltissimi uccelli marini, mammiferi acquatici e tartarughe muoiono avvelenati o imprigionati nella plastica.

Foto: Album di Plastiki su Flickr

Tags: , , , , ,

Scrivi un commento

Ambiente e ecologia, News, Primo piano

Tempesta Bonnie: nuovo rallentamento alle operazioni per fermare la Marea Nera

Scritto il 23 luglio 2010 da lorenzo@mypage.it

Nel Golfo del Messico, dove è affondata la piattaforma petrolifera Deepwater Horizon con la conseguente grave perdita di petrolio che sta creando il disastro ambientale chiamato Marea Nera, si sta avvicinando un nuovo pericolo: la tempesta tropicale Bonnie.

A causa dell’avvicinarsi di questa tempesta alle coste Golfo del Messico si sono dovute sospendere le operazioni di bonifica del petrolio che fuoriesce dal pozzo, quindi fermare le 65 navi impegnate nelle operazioni e allontanare le circa 2mila persone che lavorano per fermare la marea nera.

Purtroppo questo ritarderà di quasi due settimane la chiusura definitiva della falla e la creazione di un pozzo di “appoggio” che dovrebbe aiutare a fermare la perdita di petrolio.

Immagine: l’immagine indica il percorso previsto dalla tempesta Bonnie sul Golfo del Messico e sulla costa americana ed è tratta dal sito del National Oceanic and Atmospheric Administration (NOAA),  che è una agenzia che negli  Stati Uniti si interessa di meteorologia.

Tags: , , , , , , , , , , , , ,

Scrivi un commento

News, Scienza e Tecnologia

Avvistata la stella più grande mai vista, è 265 volte più grande del Sole

Scritto il 22 luglio 2010 da lorenzo@mypage.it

Grazie al supertelescopio Very Large Telescope (tradotto letteralmente: ‘telescopio molto grande’, un sistema di quattro telescopi – sono nella foto sotto) dell’ ESO (l’European Southern Observatory, una organizzazione astronomica che coinvolge tredici nazioni dell’Unione Europea, tra cui l’Italia) è stata avvistata la stella R136a1, che è stata soprannominata “stella mostro” per le sue dimensioni.

Si tratta infatti del corpo astrale più grande mai visto, ha una massa pari a circa 265 volte quella del Sole, ed emette una luce che è 10 volte quella solare.

Gli scienziati finora non credevano possibile che potesse esistere una stella di queste dimensioni.

Fonti immagini: l’immagine (sopra) che fa vedere le dimensioni della stella R136a1 rapportate con quelle del sole , e la foto (sotto) del telescopio Very Large Telescope sono state prese dal sito dell’European Southern Observatory.

Tags: , , , , , , , , , ,

Scrivi un commento

News, Primo piano, Scuola

Olimpiadi Internazionali di Matematica 2010: per l’Italia 1 oro, 3 argenti e 2 bronzi

Scritto il 21 luglio 2010 da lorenzo@mypage.it

La 51esima edizione delle Olimpiadi internazionali di matematica, che si è svolta nella città di Astana, in Kazakistan, si è conclusa e la squadra degli studenti italiani è arrivata 11esima su 97 squadre/Paesi partecipanti.

Le gare sono state dominate dalle squadre di Cina, Russia e Stati Uniti, che da sempre sono le più forti nelle competizioni di matematica.

In particolare gli studenti italiani, quelli che si erano qualificati con le Olimpiadi nazionali di Matematica tenute nel maggio scorso, hanno conquistato un oro, tre argenti e due bronzi.

Alle gare hanno partecipato in totale 517 studenti, provenienti da 97 paesi.

Il migliore studente è risultato il cinese, Zipei Nie, che ha totalizzato 42 punti su 42 disponibili, non ha sbagliato nulla.

Ecco le medaglie italiane e i punti (totali e per ognuno degli esercizi) guadagnati dagli studenti italiani :

.

Ecco la classifica delle prime 10 squadre e i punti (pt) totalizzati:

1. Cina – 197pt
2. Russia – 169pt
3. Stati Uniti – 168pt
4. Corea del Sud  – 156pt
5. Kazakhstan – 148pt
5. Tailandia – 148pt
7. Giappone – 141pt
8. Turchia – 139pt
9. Germania – 138pt
10. Serbia – 135pt

L’Italia ha totalizzato 133 punti riguadagnando la posizione dell’anno scorso, che è la meglio di sempre, confermandosi la seconda potenza dell’Unione europea, a pochi punti dalla Germania.

Fonti: il sito ufficiale delle International Mathematical Olympiad e il sito italiano del Progetto Olimpiadi della Matematica (nella foto è ritratto un momento della premiazione).

Tags: , , , , , , , , , , ,

Scrivi un commento

Ambiente e ecologia, News, Primo piano

Ritrovato in Sri Lanka un Lori gracile, animaletto ritenuto estinto

Scritto il 20 luglio 2010 da lorenzo@mypage.it

Un piccolo mammifero notturno, il Lori gracile, che si credeva estinto da molti anni, è stato fotografato in Sri Lanka (lo Sri Lanka è un piccolo paese che si trova su una isola a sud del continente asiatico – nella mappa sotto lo Sri Lanka è segnato in verde).

Il Lori gracile (in realtà è una sottospecie di Lori gracile, il nome esatto è Loris tardigradus nycticeboides, le dimensioni dell’animaletto vanno dai 17 ai 26 centimetri, il peso dagli 85 ai 350 grammi – può stare nella mano di un uomo) è stato trovato e fotografato da alcuni ricercatori inglesi (all’interno del programma The Zoological Society of London, un progetto inglese di protezione e monitoraggio degli animali in via d’estinzione) che stavano facendo ricerche per cercare di capire se vi sono esemplari di questa specie ancora esistenti, visto che non si avevano notizie e avvistamenti di Lori gracile da 65 anni e si credeva ormai praticamente estinto.

E invece è stato fotografato, dopo più di 1000 appostamenti nella foresta, su un ramo di un albero, nella notte, con i suoi occhietti vispi e timidi, come si vede nella bella foto sopra.

Fonte della notizia e della foto: il sito di The Zoological Society of London (ZSL), il programma inglese di protezione e monitoraggio degli animali in via d’estinzione.
Per la mappa: wikipedia.org

Tags: , , , , , , , ,

Commenti (3)

News

19 luglio: Anniversario della strage di via d’Amelio

Scritto il 19 luglio 2010 da lorenzo@mypage.it

Oggi, il 19 luglio 2010, è il diciottesimo anniversario della strage di via d’Amelia, quindi sono passati 18 anni da quando è stato ucciso il giudice antimafia Paolo Borsellino.

Paolo Borsellino è stato un magistrato italiano, un giudice ucciso dalla mafia perché con le sue indagini stava mettendo in pericolo quella organizzazione criminale. Pochi mesi prima della morte di Borsellino era caduto vittima di un’altra strage  – la strage di Capaci – un altro giudice, Giovanni Falcone, che era amico e lavorava assieme a Borsellino.

Il 19 luglio 1992 Paolo Borsellino fu ucciso insieme ai cinque agenti di polizia Agostino Catalano, Emanuela Loi, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina e Claudio Traina, agenti che facevano parte della scorta al giudice.
La strage è stata messa a punto con una esplosione che ha fatto saltare in aria le auto del giudice e della scorta. L’esplosione è avventura in via Mariano d’Amelio a Palermo dove viveva la madre di Borsellino dalla quale il giudice stata andando.

Oggi a Palermo e in altre città italiane ci saranno manifestazioni per ricordare quel brutto evento e soprattutto per ricordare che la lotta alla mafia non è qualcosa di cui si deve parlare in occasione di ricorrenze e basta, ma una azione che dovrebbe impegnare lo Stato tutti i giorni.

Nell’immagine di questo post c’è un francobollo con i ritratti di Giovanni Falcone (a sinistra) e Paolo Borsellino.

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Scrivi un commento

Ambiente e ecologia, News, Primo piano

Golfo del Messico: la Bp riesce a tappare la perdita di petrolio

Scritto il 16 luglio 2010 da lorenzo@mypage.it

Con l’ultimo intervento per chiudere la falla aperta alla petroliera Deepwater Horizon affondata nel Golfo del Messico la Bp ha annunciato che il tappo installato funziona e ferma totalmente la fuoriuscita di petrolio in mare.

E’ la prima volta, dopo l’incidente del 20 aprile scorso, 86 giorni fa, che non esce più petrolio dal pozzo a 1.500 metri di profondità, il tappo ha superato anche le prove che sono state fatte per vedere se riesce a reggere la pressione.

La società responsabile del pozzo di petrolio comunque ha detto di non sapere per quanto tempo riuscirà ad impedire che il petrolio riprenda a sgorgare in mare (ricordiamo che è la prima volta nella storia che si ha un incidente di questo tipo a queste profondità sottomarine), ma per ora il petrolio non esce più e questa è sicuramente una buona notizia.

Tags: , , , , , , , , , , , ,

Scrivi un commento

CERCA

SITI CONSIGLIATI

Se vuoi comunicare con Bambini-news.it scrivi a: blog@bambini-news.it | Seguici anche su Twitter: @bambini_news

Bambini-news.it è una iniziativa di www.mypage.it | Powered by WordPress | © 2012 intermediammh srl - P.I. 07468490631